15 gen 2013

I migliori film che ho visto nel 2012!

Ecco una carrellata di tutti i film che mi sono piaciuti di più nel corso del 2012.

The Iron Lady


Avete presente quel senso di tenerezza che affiora quando gli anziani iniziano a ripetervi sempre le stesse cose e voi sorvolate facendo semplicemente finta di niente? Ecco, una sensazione del genere mi è arrivata osservando la Margaret Thatcher di questo film, un'ottantenne qualunque che si guarda indietro e che fa fatica a distinguere il passato dal presente. Poche attrici, a mio parere, sarebbero state in grado di calarsi nel personaggio in maniera così totale come ha fatto Meryl Streep, che non a caso ha vinto il terzo Oscar come attrice protagonista grazie a questa meravigliosa interpretazione. La lady di ferro, prima e unica donna (finora) ad aver ricoperto la carica di Primo Ministro inglese, viene raccontata non solo dal punto di vista politico e istituzionale, ma anche nella sua dimensione più umana di moglie tenera, di madre e nonna. Una nonna, per certi aspetti, non molto diversa dalla nostra! 

Watch your thoughts, for they become words. Watch your words, for they become actions. Watch your actions, for they become habits. Watch your habits, for they become your character. And watch your character, for it becomes your destiny. What we think, we become. My father always said that. And I think I am fine.
(Margaret Thatcher)
Quasi Amici

Forse questo è stato IL film per eccellenza del 2012, quello che mi ha emozionata di più, che mi ha fatto ridere, ma allo stesso tempo riflettere. E' la storia (ispirata a fatti reali) di Philipphe, un ricco e colto uomo francese costretto in sedia a rotelle e quasi totalmente paralizzato, in cerca di un assistente che sia in grado di assisterlo e aiutarlo quotidianamente. Decide di assumere Driss, un simpatico senegalese senza peli sulla lingua, con il quale inizia un'inaspettata e vera amicizia. Della serie, lasciamo gli stereotipi da parte, che è meglio.

"Esattamente questo è quello che voglio, nessuna pietà. Spesso mi passa il telefono, sai perché? Perché si dimentica. E' vero, non ha una particolare compassione per me, però è alto, robusto, ha due braccia, due gambe, un cervello che funziona, è in buona salute. Allora di tutto il resto a questo punto, nel mio stato, come dici tu, da dove viene, che cosa ha fatto... io me ne frego."
(Philippe)

Marilyn - My Week With Marilyn


Questo film me lo immaginavo diverso, prima di andarlo a vedere. Pensavo fosse incentrato sulla figura di Marilyn, invece in realtà si basa principalmente sui ricordi di Colin, giovane aiuto regista sul set del film Il principe e la ballerina, che si trova ad intessere una romantica relazione con la famosissima attrice. Marilyn è ritratta come una donna estremamente fragile, insicura e sola, nonostante sia fisicamente circondata da centinaia di persone. Bravissima Michelle Williams, io la adoro dai tempi di Dawson's Creek (altro che Joey Potter..ahahah!). 

"All people ever see is Marilyn Monroe. As soon as they realize I'm not her, they run."
(Marilyn Monroe) 

Welcome


In realtà questo film è del 2009, ma io l'ho visto solo nel 2012. Diciamo che arrivo sempre un po' in ritardo! Ambientato a Calais, città costiera a nord della Francia, tratta della storia di un insegnante di nuoto, Simon, e di un giovanissimo immigrato curdo-iracheno, Bilal, che inizia a prendere lezioni di nuoto perchè intenzionato ad attraversare la Manica clandestinamente, appunto nuotando, con lo scopo di ricongiungersi alla sua ragazza che abita a Londra. Vincent Lindon è veramente un bravissimo attore, ho visto altri due film in cui è protagonista e devo dire che ogni volta le sue interpretazioni mi stupiscono ed emozionano. 

"Vuole attraversare la Manica per rivederla. E io neanche riesco ad attraversare la strada per fermarti."
(Simon)

La migliore offerta 


Di questo film vi ho già parlato in un video su YouTube e non potevo non menzionarlo anche qui. Ho sentito che alcune persone l'hanno trovato troppo lungo e noioso, ma, per quanto mi riguarda, le 2 orette al cinema guardando questo film sono letteralmente volate. Non è stato assolutamente pesante, anzi, mi ha coinvolto molto. E' la storia di un famoso battitore d'aste e critico d'arte, Virgil Oldman, uomo eccentrico e riservato, che incontra Claire, giovane erede di un patrimonio artistico notevole, che soffre di agorafobia e per questo non esce di casa da anni. Da qui tra i due inizia una relazione amorosa coinvolgente, che porta lui ad abbandonare la sua corazza di uomo solitario. Il finale, ovviamente, non ve lo svelo! :)

Com’è vivere con una donna? – Esattamente come partecipare a un'asta. Non sai mai se la tua offerta sarà la migliore.
(Virgil)



Questi sono stati i film che mi sono davvero rimasti nel cuore. Certo, ne ho visti tanti altri (e alcuni me li sarò pure dimenticati), ma questi 5 sono stati i miei preferiti in assoluto. 

Buona visione!